on 12.21.2017
with

Come ogni anno, si è tenuto nei giorni scorsi il tradizionale pranzo pre-natalizio dell'azienda.

Ancora una volta è stata l'occasione per un momento conviviale con tutti i collaboratori, una festa quasi familiare dal forte sapore tradizionale. "La nostra azienda cresce grazie a voi ed al vostro lavoro - hanno detto Enzo Lino Lapietra nel saluto di apertura - e questo è motivo di orgoglio per tutti perché, lo avvertiamo ogni giorno, ciascuno di voi sente questa azienda un po' sua".

Non c'è retorica in questo ma tanta passione e, soprattutto, la capacità di far sentire ognuno a casa sua, coinvolto in un progetto comune di crescita aziendale ma, soprattutto, di promozione di un prodotto sano e gustoso.

Il momento conviviale affiata la squadra e la rende pronta a raggiungere nuovi obiettivi. "Col vostro supporto - ha detto Lino Lapietra rivolto ai presenti - siamo certi di raggiungere ogni meta che ci prefiggiamo nella nostra storia aziendale e dopo averla superata possiamo immaginare di andare oltre, di non fermarci perché non ci sentiamo soli".

L'atmosfera natalizia, l'allegria e il senso di squadra hanno fatto il resto contribuendo alla riuscita della ormai consolidata iniziativa.

 

on 12.01.2017
with

INGREDIENTI per 4 persone:

- per la pasta servono 400 gr di farina, 3 uova, sale (a piacere).
- per il ripieno servono 1 kg di rape (cime + foglie tenere), 250 di datterino Lapietra, alici sott'olio, olio, aglio
- per il condimento invece 400 gr di ciliegino Lapietra, olio, aglio, sale (a piacere). 

 

 

LA PASTA

Disponete a fontana la farina su un piano da lavoro e, dopo aver creato al centro del mucchio un buco inserite le uova e cominciate gradatamente a incorporare la farina. Ma mano che la farina si amalgama con l'uovo e l'impasto comincia a prendere la consistenza di un panetto cominciate a lavorare più energicamente fino a che la superficie della pasta diventa liscia. Al termine dell'operazione inserite la pasta in un sacchetto per alimenti (o in un contenitore chiuso ermeticamente con della pellicola) e lasciatela riposare per una trentina di minuti. 

Passato il tempo del riposo, tagliate delle porzioni di panetto e, usando della farina per evitare che la pasta si attacchi al piano di lavoro e alla macchina (o se preferite al mattarello), stendete dei fogli sottili (ma non troppo affinché non risentano dell'umidità del ripieno e della cottura e non rischino di sfaldarsi). Una volta steso il foglio di pasta posizionate con un cucchiaino dei piccoli quantitativi di ripieno (di cui al passaggio successivo) al centro e ripiegate la pasta su sé stessa. Infine ricavate i ravioli (con l'apposito tagliapasta o con un coltello) avendo cura di premere sui bordi al fine di chiuderla correttamente. E' utile inumidire la parte del foglio dove prevedete di chiudere per aumentare la presa.

IL RIPIENO

Dopo aver fatto bollire l'acqua salata in una pentola abbastanza capiente, fate cuocere le rape (lavate e pulite): è importante che mantengano la consistenza quindi vanno appena sbollentate. Nel frattempo tagliate a dadi (piccoli) i datterini e poi, appena raffreddate, fate lo stesso con le rape. In una padella rosolate in olio d'oliva uno spicchio d'aglio (che poi, nel caso vi piacciano i sapori più delicati, potete rimuovere) e dei filetti di acciuga sott'olio sminuzzati. Appena i pezzetti di alice cominciano a soffriggere rimuovete la padella dal fuoco e aggiungete i datterini tagliati finemente e le rape ed eventualmente aggiustate di sale (secondo i gusti). 

IL CONDIMENTO

Dopo aver fatto indorare uno spicchio d'aglio in una base d'olio d'oliva all'interno di una padella, versate i pomodorini ciliegino tagliati (anche grossolanamente) e spadellate li facendoli appassire e insaporire nell'olio, aggiustate di sale ed eventualmente aggiungete del pepe (o anche del peperoncino).

IL PIATTO

In abbondante acqua bollente fate cuocere i ravioli: una cottura veloce, non più di qualche minuto. Con un cucchiaio togliete i ravioli dall'acqua (evitate di usare lo scolapasta) e adagiateli nella base di condimento preparata. Spadellate delicata mente e, secondo i gusti, aggiungete un filo d'olio crudo prima di impiattare.

 

 

 

 

on 11.09.2017
with

Ingredienti:

2 cetrioli, 1 cipollotto fresco, 1 ciuffo di aneto, scorsa grattugiata di un limone, 800ml di brodo vegetale, 100ml di yogurt intero e cremoso, 3 cucchiai di olio di oliva, sale e pepe

Preparazione:

Tritare il cipollotto e tagliare i cetrioli a dadini senza sbucciarli, tritare l'aneto.

Far appassire il cipollotto nelll’olio in un tegame e poi aggiungere i dadini di cetriolo e farli cuocere per qualche minuto, dopodiché unire il brodo vegetale caldo e la scorza di limone grattugiata aggiungete l'aneto e cuocere a fuoco dolce per circa 20-25 minuti.

A cottura ultimata lasciar intiepidire e frullare il tutto. Una volta raffreddato aggiungere lo yogurt, il pepe ed il sale.